UBL International Conference 2008

Ediforum Italia - 21/04/2008 - Roma, Cnel, Aula Parlamentino

Per tutte le informazioni visita il sito
"UBL International Conference 2008".
A conferma del crescente interesse riscontrato in Europa e in Italia per "UBL lingua franca dell'eBusiness", dopo le edizioni di Copenaghen (2006) e di Madrid (2007), si svolgerà a Roma la Terza edizione di "UBL International Conference 2008". La conferenza è alla terza edizione e rappresenta un importante incontro per chi è interessato ai temi di interoperabilità, standard aperti ed open source per le applicazioni ICT (Information & Communication Technology), avendo come scopo fondamentale la discussione sullo stato dell'arte e sulle prospettive dello standard UBL (Universal Business Language) finalizzato all'automazione degli scambi informativi tra partner di business. L'appuntamento è fissato al 21 al 24 Aprile 2008 presso la sede del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro (CNEL) che darà il proprio patrocinio alla conferenza.
UBL, sviluppato nell'ambito di OASIS OPEN, consorzio di standardizzazione per l'interoperabilità e per l'eBusiness, è un linguaggio basato su XML volto a facilitare l'interoperabilità nei processi commerciali più diffusi nel business internazionale. In particolare, UBL standardizza documenti e procedure dei processi internazionali di fornitura e di trasporto, utilizzando 31 documenti standard dedicati all'eBusiness per le aziende, grandi e piccole, e tra esse e le Pubbliche Amministrazioni, con le quali è sempre più necessario ed opportuno interoperare per via telematica.
UBL deve molto del suo successo al suo approccio generalista, che si accompagna ad una struttura adattabile ai diversi contesti settoriali di business. Ad UBL, sempre in ambito OASIS, si è accompagnata la nascita e l'impiego di uno specifico standard per le liste di valori codificati (Genericode) che permette oggi a partners e comunità di business di definire con precisione i dati da scambiare.

UBL International Conference 2008 sarà organizzato dalla società canadese Crane Softwrights Ltd che promuove questo appuntamento in tutto il mondo ed avrà come organizzatori e promotori locali FTI (Forum per la Tecnologia dell'Informazione), ENEA, UBL Italia ed OASIS UBL ITLSC (Comitato di localizzazione italiano di UBL).

Il programma avrà contenuti sia tecnici che divulgativi e sarà strutturato in sessioni aperte di discussione e in seminari tutoriali. Nella giornata del 21 Aprile, sarà possibile, previa registrazione, partecipare gratuitamente alla conferenza internazionale, nella quale alcuni fra i maggiori esperti a livello internazionale presenteranno soluzioni ed esperienze basate su UBL ed ebXML.
Nelle giornate successive (dal 22 al 24 Aprile) saranno disponibili, a pagamento, corsi avanzati su UBL e le Code List (Genericode) per permettere alle aziende italiane e straniere di conoscere lo standard UBL direttamente dai suoi sviluppatori. Nata per dare l'opportunità alle aziende di partecipare alle attività di training su UBL, la conferenza è quindi anche il modo di conoscere le realtà di business che operano a supporto degli Standard.

Riguardo agli sviluppi più attuali ed interessanti a livello locale, la Conferenza porrà al centro dell'attenzione il tema della "dematerializzazione dei documenti e delle fatture commerciali" (Electronic Invoicing), affrontato, in Europa, nell'ambito del Workshop CEN/ISSS "eInvoicing" e dall'Expert Group di recente costituito e, in Italia, dalla "Commissione interministeriale per la gestione telematica del flusso documentale e dematerializzazione". Per queste ragioni, la Conferenza è patrocinata da CNEL, che ha attivato il "Tavolo Nazionale sulla dematerializzazione e STP" attorno al quale si lavora per comprendere e prepararsi ad affrontare a livello Paese le problematiche poste dalla SEPA (Single Euro Payment Area) e, più in generale, dalla automazione del ciclo passivo (Straight Through Processing) nelle aziende e nella pubblica amministrazione."





Rassegna stampa: