Piattaforma digitale, reti, televisione (pay-tv, web-tv,..), multimedialitÓ

CNEL - FTI - 09/03/1999 - Roma

Multimedialità e piattaforma digitale sono espressioni sempre più frequentemente usate, anche se con una eterogenea e spesso non chiara semantica, per indicare aspetti e tematiche tecnologiche, applicative, normative, di mercato relative alla convergenza tra informatica, telecomunicazioni e media.

Tale convergenza è un fenomeno mondiale che sta ridisegnando l'intero mercato dell'informazione e sta iniziando a modificare sia le modalità di lavoro e di business degli individui e delle aziende/organizzazioni (si pensi al telelavoro, al commercio elettronico, all'impresa a rete) sia il modo di informarsi, di divertirsi, di apprendere - più in generale di vivere - dei singoli.

In altre parole tale convergenza rappresenta il contesto di crescita della Società dell'Informazione ed è il tema con il quale si deve confrontare il sistema Italia, nell'ambito europeo, per poter giocare un ruolo non secondario nella crescente globalizzazione e competizione mondiale.

In tale complesso e dinamico contesto, multimedialità e piattaforma digitale introducono nuovi prodotti, nuove infrastrutture, nuove tecnologie, nuovi servizi, che richiedono un altrettanto veloce riposizionamento di politiche industriali, sociali, d'istruzione: un salto culturale e di approccio di non facile attuazione e con significative implicazioni sull'intera società.

Tenuto conto della vastità dei temi coinvolti, il Panel intende focalizzarsi solo su alcuni aspetti. In particolare saranno oggetto di discussione:


i concetti di multimedialità e di piattaforma digitale nel contesto ICT e, più in generale, della Società dell'Informazione, puntualizzando lo stato dell'arte delle tecnologie disponibili, anche in termini di usabilità;
l'impatto che le nuove infrastrutture ed applicazioni multimediali avranno sul sistema Italia, sulle singole imprese, sui singoli consumatori e cittadini;
gli scenari attuali e futuri, evidenziando i vantaggi ed i rischi insiti in una così profonda trasformazione in atto i possibili punti di forza e i punti di debolezza del sistema Italia.
Presiede: Ennio Lucarelli, Coordinatore del Gruppo di Lavoro per l'innovazione IV Commissione CNEL

Coordina: Marco Bozzetti, ENI e CD FTI

Sono intervenuti

Cons. MARIO SAI, CNEL

Prof. GIORGIO PACIFICI, FTI

Prof. ALESSANDRO ALBERIGI QUARANTA, FTI/CTS

Dott. DARIO NATOLI, RAI

Dott. CESARE SINICORNI, ERNST YOUNG

Dr.ssa ANNA MARIA BIANCHINI, MIN. FINANZE

DR. ALDO BONAVOGLIA, CGIL

Dr.ssa FILOMENA PAPA, FUB

Dr.ssa MARTA AJO', PRES. DEL CONSIGLIO

Dr. GIOVANNI FUNARO, ERICSSON

Dr. MARCELLO MAFRICA, KOINE'

Ing. PIERO BREZZI, FTI/CTS

Ing. MANUELA BROCCOLETTI, TELECOM ITALIA

Ing. GIORGIO DE VARDA, ITALTEL

Dr. MARIO VERLICCHI, MDC

Ing. GIOVANNI ANTAMORO, ELSAG

Prof. ANTONIO A. MARTINO, UN. PISA

Ing. RICCARDO ALLONI, ITALTEL

Dr.ssa ERSILIA DI BARTOLO, FEDERCOMIN

Ing. NEVIO CAPODAGLIO, ERICSSON

Ing. GIOVANNI MARTINI, TELECOM ITALIA

Prof. COSIMO A. FOLDA, FTI

Sig. NICOLA COLECCHIA, FTI/CTS

Ing. PIERAUGUSTO POZZI, FTI