Nuove strategie per la sicurezza ICT

Sicurforum Italia - 29/11/2001 - Milano

L'era della Net Economy, che vede un'economia ed una società sempre più basate sulla Rete e sulla distribuzione di informazioni digitalizzate, pone nuovi interrogativi e nuovi problemi agli utilizzatori ed ai gestori delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

Uno dei temi più pressanti, anche alla luce degli eventi che scuotono il mondo intero, è quello della sicurezza; intrusioni, intercettazioni, disponibilità continua delle informazioni, sono solo alcuni degli elementi che balzano all'occhio in un momento in cui pervasività tecnologica, informazione diffusa, strategicità delle applicazioni ICT, sono un elemento chiave per la continuità delle operazioni di Aziende ed Istituzioni, e per il mantenimento di un clima di fiducia presso Clienti e Consumatori.

I temi connessi alla Sicurezza dell'informazione e della comunicazione, non sono più prerogativa di ambienti specifici, ma elemento strategico nelle scelte operative di chiunque impieghi soluzioni di ICT.

E' opportuno che i decisori, a tutti i livelli, siano consapevoli della necessità di affrontare il tema in maniera globale e con le dovute competenze, abbinando l'analisi del rischio alla definizione delle politiche di implementazione, al fine di garantire la sicurezza globale.

L'Osservatorio Criminalità ICT (OCI) del Forum per la Tecnologia dell'Informazione si pone da anni come obiettivo primario la creazione di sensibilità e cultura sul tema della sicurezza delle infrastrutture e delle informazioni, concorrendo ad innalzare il livello di conoscenza e sensibilità delle Imprese di ICT e degli Utenti di tecnologia e soluzioni. Mai come di questi tempi, si conferma il suo ruolo fondamentale nell'analisi delle criticità, nella capacità di indicare i rischi reali, nella catalizzazione di attenzione sulle soluzioni.

Programma

Rassegna stampa: