Innovazione per la e-society. IX Rapporto sulla tecnologia dell'informazione e della comunicazione in Italia

Edito da: Franco Angeli 2004
Iniziativa: CNEL - FTI

Visualizza copertina
Autori:
Pietro Larizza
Lucio Stanca
Gruppo di Lavoro CNEL "Innovazione e qualità"
Ferdinando Chiaromonte
Giorgio Pacifici
Osservatorio ENEA-CNEL
M. Cannata, D. Fioramonti e A. Luvison
Serena Dinelli
Giulio Occhini e Fulvia Sala
Alberto Tripi
Piero Brezzi
Marco Bozzetti
Maurizio Cuzari ed Enrico Acquati
Carlo Iantorno
Massimo G. Colombo e Luca Grilli
Giulio Carminati
Cosimo A. Folda e Massimo Rabuffo
XML Lab
Consorzio Infomercati
Mafalda Valentini
P. De Sabbata, P. Censoni e G. Cucchiara
Aurelio Muzzarelli
Mario Sai
Roberto Liscia
Lorenzo Birindelli e Marco Ricchetti
ENEA Unità PROT INN
Maurizio Preziuso
Ugo G. Pacifici Noja


In conformità al proprio ruolo istituzionale, con questo "IX Rapporto sulla Tecnologia dell'Informazione e della Comunicazione in Italia", il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro intende offrire agli operatori economici e sociali, alle istituzioni parlamentari e al Governo un quadro aggiornato di come la tecnologia dell'informatica e delle telecomunicazioni stia ridisegnando giorno per giorno il profilo socio-economico e socio-culturale del paese e di quanto sia importante il nesso con le più generali problematiche dell'innovazione. In questa analisi dei percorsi evolutivi della società e della economia, nello scenario economico globale che il nostro Paese e l'Europa affrontano, il CNEL ha ritenuto opportuno approfondire il legame tra innovazione tecnologica e innovazione del tessuto economico e sociale, analizzando in particolare quale possa essere il contributo dell'ICT all'innovazione globale nel nostro paese, così caratterizzato dalla presenza della piccola e media impresa.
(Pietro Larizza, Presidente CNEL – Consiglio Nazionale Economia e Lavoro)
Nel dibattito aperto, così cruciale per il futuro del Paese, su come riprodurre e sostenere nel tempo crescita e competitività nei nuovi scenari globali, è centrale il tema delle tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione e dei loro effetti sui processi innovativi, tema cui questo IX Rapporto FTI-CNEL porta un grande contributo di approfondimento, completezza ed opportuna prospettiva internazionale. Se vi è una costante negli scenari in cui le imprese sono costrette oggi a misurarsi è il cambiamento. È un fenomeno nuovo nei suoi aspetti di accelerazione ed imprevedibilità, tanto da porre l'innovazione non più come efficace opzione per la crescita, ma sempre più come necessità per restare sul mercato. Un'innovazione che da progressiva ed incrementale tende a divenire sempre più spesso radicale e discontinua, e che proprio nei passaggi di maggior discontinuità genera maggior valore.
(Lucio Stanca, Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie)
Dopo il ciclone Internet, l'esplosione e la crisi della net economy, si sono ridotti la fiducia e gli investimenti delle imprese nell'innovazione, aumentando la distanza tra i settori e le aziende che sono entrate nel mercato globale puntando sull'innovazione ed il grosso del sistema che riesce con crescenti difficoltà a mantenere le sue posizioni. In definitiva è rimasta nelle imprese italiane una incertezza di orientamento, in cui il vecchio si mescola al nuovo, che quando si afferma non riesce a fare sistema. È un quadro segnato da resistenze e incertezze, dove spesso il "manager" innovatore, quello che più degli altri dovrebbe suscitare senso di appartenenza e di partecipazione, deve operare in modo solitario, con un processo direttivo che cala dall'alto, come dimostrano molti progetti di responsabilità sociale.
(Mario Sai, Presidente VI Commissione CNEL)
"Innovazione per la e-society" è il IX Rapporto realizzato da FTI in collaborazione con il CNEL. Le quattro parti che lo compongono delineano i termini generali della questione tecnologica e dell'innovazione, con il supporto di molti dati necessari per la comprensione e l'approfondimento dei fenomeni considerati. Insieme all'analisi del contesto globale dell'innovazione tecnologica e delle specificità dell'ICT, viene evidenziato il contributo che l'ICT può concretamente dare alla competitività del nostro sistema-paese.

Allegati:
Indice
Premessa, di Pietro Larizza
Prefazione, di Lucio Stanca
Presentazione di sintesi


Rassegna stampa: