L'ICT trasforma la societa'. X Rapporto sulla tecnologia dell'informazione e Primo Rapporto sulla societa' dell'Informazione in Italia.

Edito da: Franco Angeli 2005
Iniziativa: CNEL - FTI

Visualizza copertina
Autori:
Pietro Larizza
Lucio Stanca
Giorgio Pacifici
Riccardo Cappellin
Giandomenico Celata
Sergio Campodall'Orto e Roberto Gandini
Enrico Acquati e Maurizio Cuzari
Alberto Tripi
Achille Ardig˛
Luigi Falco
Sonia Massobrio
Stefano Ciccone
Serena Dinelli
R. Mammoliti, M. Cannata, A. Luvison
L. Franchina, F. Guida, D. Perucchini
Mariano Lupo
Raffaele Visciano
Attilio Befera
Isabella Palombini e Sabrina Cioffi
Gaetano Stucchi
Angelo Luvison
Luigi Lesca
Carlo Monti
Nicola Nassisi
Guido M. Ognibeni
Giulio Carminati
Wladinir Borgonovi
EICN (European Internet Coregulation Network)
Christian Ahlert, Victoria Nash, Chris Marsden
Luigi Battezzati
Carla Simonetti
Sergio Petronilli
Manuela De Lorenzo e Danila Greci
Pieraugusto Pozzi e Angelo Marcelli Fabiani
Marco Bozzetti


(in copertina "Milano Centrale 1", inchiostro, cementite e smalti su carta intelata di Riccardo Pocci, particolare, 2004)
L'obiettivo che il CNEL e il Forum per la Tecnologia dell'Informazione si sono posti nella realizzazione di questo Decimo Rapporto è l'analisi aggiornata di come le tecnologie digitali abbiano cambiato in profondità i contenuti delle relazioni sociali ed economiche anche all'interno della società italiana.
Non è più sufficiente, infatti, individuare quante e quali nuove tecnologie siano state introdotte nel sistema, quanto valutare come queste abbiano influito sul modo di lavorare e fare impresa, sul sistema dell'istruzione e della formazione, sulla mobilità delle persone, sulla logistica e sui trasporti, sulla fruizione del tempo libero e, più in generale, sui modelli culturali del Paese.

È dal 1996 che il Forum per la Tecnologia dell'Informazione esplora i molteplici percorsi della e-society, tra contenuti e strumenti, messaggi e mezzi per co-municare, espressione intellettuale e dimensione tecnologica, implicazioni econo-miche e sociali. Questo Decimo Rapporto, continua questa feconda indagine soffermandosi sui modelli e i percorsi di cambiamento dell'innovazione tecnologica digitale. Nell'ultimo decennio in particolare, infatti, si sono affermate tecnologie fonda-mentali che hanno aperto prospettive nuove e stimolanti al nostro modo di comunicare. Internet è il simbolo di questo cambiamento, uno spartiacque tra passato e futuro nel modo in cui lo sono state altre grandi innovazioni.
(Lucio Stanca, Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie)

La revisione di metà periodo delle politiche decise a Lisbona per fare dell'Europa nel 2010 uno spazio economico fondato sull'innovazione e sul sapere può essere l'occasione per un confronto sul tema dello sviluppo stabile e sostenibile, dell'innovazione e della buona e piena occupazione, come elementi decisivi per affrontare la crisi di competitività del Paese ed arginare il declino di molti settori produttivi. Dal canto suo, il CNEL ha inteso riproporre la strategia del Libro Verde: l'innovazione può procedere solo combinando insieme qualità del lavoro, nuove tecnologie e competitività e sostenendo questo processo con accordi di partnership e politiche pubbliche.
(Mario Sai, Consigliere FTI)

L'idea di fondo di questo Decimo Rapporto sulla Tecnologia dell'Informazione e della Comunicazione (e Primo Rapporto sulla Società dell'Informazione) è che quello che appare oggi più interessante agli operatori non è tanto la conoscenza di singoli aspetti del mercato dell'ICT, sui quali esistono peraltro ottime analisi di settore, quanto trovare delle risposte sul futuro della società italiana, sul suo muoversi in questo lungo e difficile periodo di transizione. Risposte sulle quali costruire politiche di medio periodo, in grado di rispondere ai cicli socio-economici e alle nuove sfide della globalizzazione.
E non alle sole contingenze di oggi.
(Giorgio Pacifici , Presidente FTI)


Allegati:
Indice (contents index)
Prefazione, di Lucio Stanca
Have we already entered into the knowledge society? (by Giorgio Pacifici)
How ICT changes the society (summary of the report) (by P. Pozzi and A. Marcelli Fabiani)
The EICN approach for the Internet governance, by EICN
Implications of the Mobile Internet.., by C. Ahlert, V. Nash, C. Marsden
ICT e alteritÓ femminile, di Serena Dinelli


Rassegna stampa: